Intro

Questo è il mio diario ed è scritto sulla strada. Parla del tentativo di realizzare un sogno: fare il giro del mondo via terra, senza prendere aerei. Mollo tutto e parto, in solitaria. A contatto con la Natura, senza bucarla dall'alto. Pulito, lento e circolare. Un'avventura d'altri tempi per sentire la terra cambiare sotto i piedi giorno dopo giorno, per attraversare gli oceani a bordo di cargo mercantili, come fantasticavo da piccolo, con acqua e solo acqua ovunque intorno. Uscire, chiudere la porta ed unire il vialetto di casa mia con la via della seta, Karakorum e Himalaya, India, Cina, le risaie del Mekong, i templi buddhisti con le rovine Maya, Macchu Picchu e la Tierra del Fuego, la Panamericana...
Perchè si parte ? Forse per riempire una mappa vuota, o per perdersi o forse solo per giocare in un prato più grande. Non lo so. So solo che questa volta non mi voglio dare nessun limite.
Che bello dirlo, questa volta il limite è il mondo
Almeno ci provo


giovedì 11 marzo 2010

Mondoviaterra alla tele, il video

A chi interessa, ecco il video del mondoviaterra alle falde del kilimangiaro

http://www.youtube.com/watch?v=I1DUrNTlap8

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao! Io sono curioso... ora che combini dopo un viaggio del genere? Hai ricominciato a lavorare? E' veramente possibile riabituarsi alla scrivania dopo aver girato il mondo??? Bye

Francesco Dendi ha detto...

concordo con la curiosità del commentatore precedente...

Anonimo ha detto...

Ciao,complimenti per l'intraprendenza e la tua voglia di Vivere,ma ti chiedo se hai avuto dei veri e propri momenti di sconforto e cosa ti è mancato di pù in quegli istanti..
Grazie

Stefano ha detto...

Youtube dice che il video è privato "sorry about that" ...

Anonimo ha detto...

perchè mi dice "questo video è privato??"

Anonimo ha detto...

video privato..